Si parla sempre più spesso di arredamento o realizzazione contract, termini che sintetizzano un insieme di attività piuttosto complesse. Il contract è principalmente un servizio completo che può svolgersi di volta in volta con modalità diverse includendo la progettazione, la produzione, l’installazione finale di mobili e di soluzioni di arredo.

Per un’azienda di arredamento non significa vendere prodotti ma piuttosto fornire servizi per arredare gli spazi in modo funzionale rispondendo a precise esigenze tecniche ed estetiche.

Nonostante molte aziende continuino a progettare con sistemi 2D, oggi assistiamo ad un passaggio sempre più consistente verso l’adozione di sistemi CAD 3D. Il motivo è ovviamente il gran numero di vantaggi che i sistemi CAD 3D offrono a chi li utilizza, soprattutto per quanto riguarda il risparmio di tempo, la precisione dei lavori e la possibilità di una comunicazione più efficace sia all’interno che all’esterno dell’azienda.

Chi intende compiere il grande passo dalle due alle tre dimensioni deve prestare, però, molta attenzione.

Questo perché non tutti i sistemi CAD 3D sono uguali tra loro, non tutti presentano le stesse caratteristiche o sono indicati per gli stessi settori industriali. La tua azienda potrebbe necessitare di alcune precise caratteristiche di un certo software piuttosto che di quelle di un altro.

Quali caratteristiche fondamentali bisogna considerare in un software per progetti contract

 

I sistemi CAD vengono utilizzati principalmente per creare modelli di solidi o superfici tridimensionali utili nella progettazione di nuovi prodotti e nel design industriale.

I sistemi CAD assicurano dei vantaggi durante la fase di lavoro, come l’accorciamento dei tempi di produzione e quindi, di conseguenza, dei vantaggi economici.

In questo modo un ingegnere o un progettista può considerare numerose varianti di uno stesso progetto in maniera interattiva e automatica, scegliere la soluzione migliore e mandarla in produzione, riducendo al minimo il ricorso ad impegnativi e dispendiosi prototipi fisici.

Nel mercato di oggi ci sono numerosi software CAD disponibili, che si differenziano tra loro per prezzo, funzionalità, integrazioni, supporto e così via. Pertanto, la domanda sorge nel momento in cui ci si pone il problema di quale sistema CAD scegliere per le proprie attività.

Quando si seleziona un sistema CAD è appropriato e necessario prendere in considerazione vari criteri che includono:

Prezzo: probabilmente è uno dei criteri più importanti, soprattutto per un utente non troppo esperto. Ogni persona è interessata a quanto costa un sistema CAD.

Costi aggiuntivi: dopo la scelta dell’adozione di un sistema CAD, si presentano spese inevitabili che ogni azienda deve affrontare, queste possono essere l’acquisto di un nuovo hardware, il costo dell’annuale della tassa per una licenza con abbonamento, il costo del personale, costi di formazione e di installazione.

Compatibilità interna ed esterna: se la tua azienda utilizza un sistema CAD e decide di passare ad uno nuovo, i tuoi dati saranno compatibili con il nuovo sistema che andrai ad installare? Sarà possibile aprire e modificare i vecchi file in il nuovo sistema CAD? Oppure, i dati del sistema CAD selezionato saranno compatibili con quelli di altri sistemi CAD utilizzati da clienti e fornitori?

Versione linguistica: tutti i principali sistemi CAD sono disponibili in inglese, ma non tutti gli utenti che utilizzano un sistema CAD conoscono questa lingua, il che può essere un ostacolo significativo quando si lavora. In quel momento gioca un ruolo importante l’esistenza di una tale versione linguistica che l’utente comprenderà.

Accessori e componenti aggiuntivi: sono disponibili supplementi ed estensioni per il sistema CAD adottato? Ad esempio moduli per la simulazione, FEM calcoli, diverse attività di automazione della progettazione? Alcune estensioni sono disponibili per una varietà di sistemi CAD, ma alcuni add-on specializzati possono essere utilizzati solo con un particolare sistema, e se l’utente ha bisogno di aumentare la sua produttività dalla funzionalità di questi estensioni, non rimane altro che per acquistare un sistema CAD compatibile con esse.

Aggiornamento in corso: con quale frequenza il produttore del software farà aggiornare il suo sistema CAD? È necessario sempre avere l’ultima versione di CAD o è possibile anche lavorare con la versione precedente senza paura di perdere la compatibilità dei dati tra le diverse versioni?

Alcune domande da porti prima di scegliere il software perfetto

 

Scegliere il giusto sistema CAD 3D per un’azienda di arredamento su misura può sembrare un’impresa difficile ed estenuante, i sistemi sono tanti e, ad un occhio da principiante, possono sembrare molto simili, ma attenzione: questi software sono lo strumento operativo che più influenzerà la capacità produttiva, l’efficienza del tuo ufficio tecnico e la competitività sul mercato dell’azienda stessa.

Proprio per questo motivo abbiamo creato una piccola guida, utile a tutti coloro che stanno valutando la possibilità di introdurre ed utilizzare un software per progetti contract, ed individuarne le relative potenzialità.

Un CAD parametrico o a disegno libero?

Disegnare in modo parametrico significa impostare delle regole relative a misure e proporzioni che vincolano le varie componenti componenti di un prodotto assemblato (es. armadio o scaffalatura).

Tutto ciò risulta essere sicuramente molto utile quando si ha a che fare con un prodotto in serie e standard, ma diventa una procedura macchinosa e articolata nei casi in cui si debbano progettare componenti più complesse, che richiedono maggior tempo nella fase di individuazione dei parametri di riferimento.

Per questo esistono anche CAD che integrano la modalità di disegno parametrico con quella di disegno libero.

L’armonia tra i due metodi di disegno permette l’utilizzo del parametrico per le forme più semplici e standardizzate, mentre per progettare prodotti più complessi si può ricorrere all’utilizzo di comandi per il disegno libero.

La possibilità di definire un disegno in maniera libera senza dover rispettare i vincoli imposti dal metodo parametrico influenza in maniera rilevante le tempistiche di un progetto. Consigliamo, quindi, di fare attenzione a questo aspetto e chiarire bene con i propri fornitori se il CAD in questione è solo parametrico o integra, contemporaneamente, anche il disegno libero.

Quali formati supporta il CAD?

Capire quali formati si possono esportare o importare è assolutamente fondamentale nella scelta della piattaforma giusta per il proprio business, soprattutto se parliamo di arredamento su misura e di imprese che collaborano tra loro e con altri architetti nell’ambito di un network strutturato.

Va valutata, quindi, la capacità del software di importare file e formati provenienti da altri sistemi CAD e di esportare formati in linea con le esigenze dell’azienda e dei propri clienti.

Quanti Byte pesa un progetto?

E’ di vitale importanza considerare il peso medio, in termini di MegaByte o GigaByte, di un progetto realizzato con la piattaforma CAD che si sta per acquistare: progetti troppo pesanti richiedono prestazioni e caratteristiche specifiche per l’hardware al fine di evitare blocchi o rallentamenti del computer in cui si sta lavorando.

Questo aspetto è ovviamente collegato anche alla complessità e alla grandezza dei progetti che si andranno a sviluppare, e quindi avrà una rilevanza più o meno grande a seconda delle esigenze di progettazione dell’azienda stessa.

Quanto tempo è necessario per implementare un’eventuale modifica?

Nel settore dell’arredo su misura le richieste di modifiche sono una vera e propria costante. Le variabili che incidono su di esse sono davvero tante: dal cambio di scelte da parte del cliente finale, ad una modifica a posteriori derivante da cambiamenti strutturali a seguito di rilievi.

Per evitare di perdere tempo durante la progettazione consigliamo di valutare, in fase di demo, le performance della piattaforma CAD che si sta considerando dal punto di vista delle modifiche e dei tempi che occorrono per effettuarle.

Formazione: come funziona?

Dal momento che la formazione rappresenta un’attività chiave quando si sta valutando un software di progettazione 3D, è importante informarsi in maniera adeguata: chi si occuperà di questo aspetto e come verrà organizzato il corso? Quali argomenti verranno approfonditi? Che tipologia di materiali didattici verranno utilizzati? Quante giornate di formazioni saranno necessarie affinché si possa essere indipendenti ed operativi?

Non sarà semplice ottenere informazioni esatte, soprattutto in termini di tempistiche, ma serviranno comunque come punto di riferimento per effettuare un confronto tra le varie piattaforme.

Chi si occupa dell’assistenza?

Ultimo, ma non meno importante, nella fase di valutazione di software di progettazione 3D dedicati al mondo del contract, va considerato l’aspetto legato all’assistenza.

Nonostante la formazione legata a queste tipologie di piattaforme possa essere quanto più completa ed esaustiva, si avrà sempre la necessità di un supporto esperto e competente, soprattutto nelle fasi iniziali quando si deve ancora prendere dimestichezza con il software.

Ciò che va chiarito in tal senso è in primo luogo chi si occuperà di fornire assistenza: nelle software house più grandi e strutturate questo servizio viene delegato a fornitori esterni a discapito della qualità; al contrario se ci si affida a realtà più piccole, normalmente viene assegnato un tecnico di riferimento che conosce l’azienda e le sue necessità.

Oltre a ciò, altri aspetti da prendere in considerazione sono legati ai tempi medi di risposta garantiti, nonché ai mezzi tramite i quali è possibile richiedere il servizio di assistenza.

I vantaggi principali di un software per progettare nel contract

 

Oltre ad alcuni svantaggi, legati alle spese iniziali e visibili nel breve periodo che segue l’introduzione di un nuovo software CAD, ci sono numerosi vantaggi, dimostrabili nel lungo periodo.

I principali vantaggi racchiudono una notevole velocizzazione delle operazioni grazie ad una comunicazione più veloce: questo garantisce un notevole vantaggio durante eventuali collaborazioni con aziende esterne.

Un altro grande punto a favore di un software per progetti contract è quello di poter gestire prodotti e progetti così diversi tra loro ma con la caratteristica di poter essere rappresentati e preventivati al cliente in funzionali tavole 3D con dettagli accurati e realistici.

Il software permette la modifica e l’aggiornamento del preventivo in modo semplice e immediato e, una volta confermato il progetto, è possibile poter procedere alla fase costruttiva e realizzativa di esso.

La potenza della modellazione 3D per il settore dell’arredo, tutto in un unico ambiente CAD, permette il controllo di ogni singola operazione con una riduzione notevole dei tempi di progettazione e una riduzione dell’errore umano prossimo allo zero.

In questo modo il progettista avrà un unico ambiente di lavoro e si dovrà preoccupare solo di progettare e di realizzare le proprie idee.

Scegli il software in base ai tuoi obiettivi

 

Tenendo conto di quanto detto sopra, sono molte le caratteristiche che possono aiutare un’azienda a scegliere il sistema CAD giusto.

Non è sempre possibile fare un confronto a 360° di tutti i sistemi CAD disponibili.

L’ideale sarebbe testare il lavoro con tutti i sistemi CAD considerati, ma in pratica è quasi impossibile. Alcune piattaforme sono disponibili in versione di prova per un tempo determinato, alcuni solo con funzionalità limitate e altri in versioni completa ma, nonostante l’esistenza di queste versioni gratuite, è un problema per le piccole e medie imprese condurre tali esperimenti, perché non c’è tempo sufficiente per provare ogni caratteristica di ogni software. In questi casi, alcuni dei criteri citati superano significativamente gli altri e la scelta viene fatta sulla base di questi. Come dicevamo prima, non tutti i software CAD sono adatti a tutte le aziende.

Grazie all’unione ed al coordinamento di competenze specifiche, il miglior software dovrebbe farti raggiungere l’obiettivo finale, cioè la realizzazione di un’opera di qualità caratterizzata da un elevato livello di personalizzazione.

Grazie ad un software per la progettazione 3D verranno creati così modelli d’ambiente tridimensionali per illustrare la prospettiva dello spazio dove le persone andranno a vivere, lavorare o rilassarsi.

Leave a Reply