Sistemalab srl

Via Araldo di Crollanza, 11
70022 – Altamura – Bari (BA)
Tel. +39 0803164848
Fax +39 0803118375
P.Iva 07599150724

PRESENTAZIONE

Sistemalab opera da diversi anni nel mondo degli allestimenti museali e delle mostre, mercato nel quale è divenuta sin da subito punto di riferimento per gli operatori del settore, essendo stata la prima società a dotarsi di un proprio catalogo di prodotti e soluzioni dedicati alla conservazione, comunicazione e fruizione dei Beni Culturali. Avendo al suo interno un ufficio tecnico costituito da professionisti altamente specializzati nella progettazione di allestimenti permanenti e temporanei, la Sistemalab ha sempre coniugato l’offerta standard con la personalizzazione delle proprie proposte, costruite sulla base delle diverse esigenze della sua committenza.

Fai una richiesta

Prodotti progetti e realizzazioni

La vocazione alla ricerca e alla sperimentazione, con l’intento di sintetizzare un linguaggio formale atipico nel mondo degli allestimenti museali e delle mostre, ha portato Sistemalab a collaborare con diversi istituti di ricerca e dipartimenti universitari consentendo un aggiornamento continuo e portando all’introduzione i contenuti digitali nella gamma dei propri prodotti-servizi, affiancando all’offerta tradizionale la progettazione, realizzazione e installazione di soluzioni tecnologiche digitali applicate al settore della cultura, degli allestimenti museali, delle mostre, del turismo e della promozione del territorio.

Mostra Foscarini – Maestrie – Milano

Allestita nello spazio Foscarini in via Fiori Chiari 28 a Milano, la mostra dal titolo “Maestrie” è stata firmata da Peter Bottazzi, scenografo e progettista poliedrico già collaboratore di registi come Peter Greenaway, Moni Ovadia e Robert Wilson e curatore degli allestimenti per le mostre di Steve Mc Curry, e realizzata da Sistemalab in tubolare metallico grezzo a formare una struttura autoportante completa di sistema di movimentazione di monitor e pannelli didascalici luminosi a LED.

Mostra 12 Hay Hill Londra

Nella splendida cornice del 12 Hay Hill di Londra, Sistemalab realizza l’allestimento della mostra di presentazione dell’ultima produzione del celebre ed eclettico artista Michael Flatley: un sistema di quinte autoportanti, trattate in superficie con una speciale vernice antigraffio e antiriflesso a firma dell’eclettico architetto di Londra Diego Amadei.

Mostra Mat San Severo – Alain Laboile

L’allestimento della mostra del fotografo francese Alain Laboile dal titolo “The family at the edge of the world” rappresenta un mirabile esempio di come si possano riqualificare e riadattare gli spazi introducendo pochi e non invasivi elementi di mascheramento, quali quinte, teli frangiluce e sistemi di illuminazione a LED di ultimissima generazione.

Mostra Pietro Annigoni – Palazzo Baldassarre

L’allestimento della prima mostra antologica al Sud Italia del pittore figurativo Pietro Annigoni è stato realizzato mediante quinte autoportanti illuminate a LED e trattate in superficie con intonaco premiscelato colorato, spatolato ad ottenere un effetto corrugato.
L’espediente delle diverse cromie utilizzate per ogni quinta è servito a definire il criterio tematico-allestitivo, guidando il visitatore in un viaggio esplorativo delle diverse tecniche adoperate dal pittore:  dalla tempera grassa, alla china acquerellata su carta; dal flomaster su carta, all’olio su cartoncino, passando per la sanguigna su carta, tecnica assai diffusa durante tutto il Rinascimento, e riproposta da Annigoni nel XX secolo con incredibile maestria, a tal punto da procurare all’artista milanese, fiorentino d’adozione, le parole di ammirazione del pittore Giorgio de Chirico.

Mostra Rwd/Fwd – Studio Alfredo Pirri – Roma

L’allestimento, curato da Sistemalab direttamente nello studio romano dell’artista Alfredo Pirri, si articolava in moduli di archiviazione e moduli espositivi, e ha offerto al visitatore la possibilità di entrare in contatto con un luogo di meditazione, di creazione e di archiviazione. Tutto il progetto è stato ideato e diretto dallo stesso artista.

Mostra Sky Q – Fuorisalone Milano

Tre ambienti riprodotti con 85 metri totali di LED flessibili: un insieme di linee ondulate capaci di riprodurre i colori degli schermi ai quali sono collegate. Questa la natura della Casa Sky Q presentata nello spazio BASE di Milano, in occasione della Design Week 2018. Una casa senza barriere, progettata dall’artista e scenografo Peter Bottazzi e realizzata da Sistemalab utilizzando pannelli in multistrato tagliati con speciali macchine a controllo numerico.

Mostra Textile Vivant – Triennale Milano

Realizzato su progetto dell’artista e scenografo Peter Bottazzi, l’allestimento della mostra dal titolo “Textile Vivant” presso la Triennale di Milano, ha trasformato tutto lo spazio, dalla pavimentazione alle pareti, in un viaggio di immersione nel mondo del tessuto: viaggio in cui la ricostruzione degli elementi tipici della progettazione del tessile si è intrecciata con le istallazioni di designer del settore tessile e della moda e quelle di artisti.

Mostra Tra Arte e Design – Sala Murat Bari

L’allestimento è stato realizzato utilizzando fogli di lamiera in acciaio al carbonio decapata, a formare quinte bifacciali rese autoportanti grazie a una struttura interna composta da elementi pressopiegati e controsoffitto composto da fogli di acciaio al carbonio, contenente le sorgenti luminose a LED. La grafica non è stata applicata mediante pellicola adesiva alle lamiere ma è stata stampata direttamente su di esse tramite tecnologia di stampa UV flatbed. Tutti i materiali impiegati per l’allestimento della mostra sono stati riutilizzati dopo lo smontaggio, riducendo in tal modo lo smaltimento dei materiali di risulta e il conseguente impatto ambientale al 5%.

Mostra Veni Vidi Verdi – Palazzo Morando – Milano

La mostra “Veni, Vidi, Verdi. La donna è mobile”, dedicata a Giuseppe Verdi, è stata allestita nelle sale del settecentesco Palazzo Morando, nel centro storico di Milano, su progetto dell’architetto e scenografo Peter Bottazzi. Incentrata sulla figura femminile nelle opere verdiane, si articolava in interventi sonori e installazioni che in alcuni casi coinvolgevano in modo attivo il visitatore.

Museo Archeologico Nazionale di Napoli – Sezione Egizia

Il riallestimento della Sezione Egizia del Museo Archeologico di Napoli (riaperta al pubblico il 7 ottobre del 2016, dopo la chiusura del 2010) è stato realizzato mediante sequenze tematiche collocate in progressione. Complessivamente sono state allestite sette sale, disposte su due piani. Per l’esposizione dei reperti di piccole dimensioni sono state realizzate teche a parete con vetro extrachiaro a formare un nastro continuo che percorre le sale di cui la sezione è composta. Al centro degli ambienti sono state collocati alcuni basamenti e alcune strutture espositive composte da teche collegate da setti in lamierino verniciato e illuminazione a LED. Le mummie sono state esposte in teche dedicate, dotate di sistema di controllo passivo dei parametri igrometrici.

Museo della Città – Terracina

L’allestimento è stato realizzato in uno storico edificio del ‘700, adeguatamente recuperato attraverso lavori di consolidamento e restauro (anche di affreschi preesistenti), oltre che di adeguamento degli impianti elettrici e tecnologici, e prevede spazi riservati alle esposizioni permanenti e altri destinati alle mostre temporanee. Complementare all’allestimento tradizionale, costituito da vetrine in lamierino metallico tagliato al laser, basamenti per la esposizione di reperti lapidei e apparati didascalici, è l’allestimento di uno spazio immersivo realizzato attraverso proiezioni multimediali audio e video allo scopo di comporre una “zona di orientamento”, propedeutica alla visita dei percorsi museali e di approfondimento di temi culturali legati all’argomento delle bonifiche e all’archeologica pontina. Oltre che dei lavori di recupero, consolidamento, restauro, di adeguamento degli impianti e di allestimento tradizionale e multimediale, la Sistemalab si è occupata anche del progetto di comunicazione integrata, dell’ideazione del marchio/logotipo del museo e dell’intera immagine coordinata.

Museo Scavi di Pompei – Palestra Grande

Lo spazio dei tre portici della Palestra Grande in Pompei (in totale oltre 1410 mq) è stato destinato, secondo le richieste della Soprintendenza, a tre diverse funzionalità espositive:
a nord la raccolta delle ricostruzioni dei modelli di nove macchine e strumenti di epoca romana;
a sud l’esposizione dei grandi affreschi recuperati dagli scavi di Moregine;
a ovest le mostre tematiche temporanee.

Biblioteche – Bookshop – Arredi

Una parte importante della produzione della Sitemalab è dedicata alla progettazione e realizzazione di biblioteche, bookshop, tavoli per sale conferenze e più in generale di arredi per ufficio, realizzati impiegando legni di diverse essenze in multistrato impiallacciato e con bordature in massello.

Contatta direttamente

Sistemalab


Listino PrezziContatto Generale







Dichiaro di aver letto e accettato la Privacy Policy